fbpx

House of Trump. Ritratto di una presidenza privata

di Giovanni Borgognone

Editore: Università Bocconi Editore
Collana: Itinerari
Anno edizione: 2020
In commercio dal: 30 gennaio 2020
Pagine: 168 p., Brossura
EAN: 9788883502699

Il volume di Giovanni Borgognone che ripercorre le vicende della presidenza Trump proponendone una lettura critica e originale: quella di una presidenza privata.

Negli ultimi decenni le democrazie elettorali sono state non di rado biasimate per avere spoliticizzato la cittadinanza: il progressivo declino dell’impegno civico ha reso i cittadini sempre più ricettivi agli appelli antipolitici, a un acritico nazionalismo, all’evocazione della paura e a una cultura politica in cui menzogna e mistificazione sono prassi comuni. In quest’ottica, la presidenza statunitense di Donald Trump sembra aver compiuto un passo ulteriore: a una cittadinanza apolitica corrisponde, infatti, il tentativo di conversione dello stesso potere politico alle logiche del privato

Imprenditore spericolato, star televisiva, infine presidente della prima superpotenza globale: quella di Donald Trump è una parabola unica, che ha segnato una cesura nella storia politica statunitense. L’ostentazione della sua personalità narcisistica, l’ideologia privatistica, la costruzione populistica della sua figura come outsider contro l’establishment si riassumono nell’inclinazione di Trump a spostare tutto nel «privato», nel voler risolvere da questo punto di vista ogni problema, anche sul piano delle relazioni internazionali. Ne discende una gestione del potere a metà tra la sceneggiatura del reality-show The Apprentice e quella della serie tv House of Cards, una forma parossistica e riottosa di governance pubblico-privata della nazione a cui partecipano membri della famiglia Trump, esponenti dell’establishment politico, figure appartenenti alle alte gerarchie militari, rappresentanti di Wall Street.

Il volume guarda alla personalità, al modus operandi e alle idee politiche di Trump, non mancano numerosi e interessanti episodi poco noti della vita del presidente, e alle mutazioni politiche e sociali della società americana dagli anni Settanta ad oggi, con l’obiettivo di mettere a fuoco, nel quadro ora presentato dei nuovi muri, della privatizzazione della politica e delle retoriche della paura e del risentimento, il significato dell’era Trump, il suo impatto sulla storia degli Stati Uniti e sulle relazioni