Gli statisti pensano alle prossime elezioni e i politici al prossimo tweet

Il senso di De Gasperi per la ricostruzione - Corriere.it

È difficile, in questo periodo, non avere la sensazione che la vita politica nazionale stia vivendo una fase di sospensione. Un vincolo esterno (i fondi del Next Generation EU) hanno imposto alla politica di alzare lo sguardo dalle agenzie di stampa e provare a immaginare un futuro di lungo periodo. Eppure è allo stesso modo difficile non avere la sensazione che questa fase di straordinaria e benefica sospensione possa finire, che la rissa quotidiana possa riprendere e che la nobile arte di guardarsi l’ombelico possa ritornare ad essere la principale occupazione italica, dimenticandosi del mondo nel quale siamo immersi. Vale allora la pena provare a capire, andando a tentoni, perché quella che dovrebbe essere la norma (costruire per il futuro) diventa l’eccezione, senza fare nessun tipo di moralismo e con la promessa di non sollevare alcun ditino inquisitorio in nessuna direzione.

X