Perché pensiamo di vivere in un mondo al tramonto?

Se è vero quello che in questi giorni si è detto e cioè che l’Occidente non è affatto in crisi e che anzi a passassersela male sono le grandi autocrazie (la Russia in maniera sempre più evidente, la Cina in un futuro non molto lontano), allora perché le opinioni pubbliche dei paesi occidentali sentono di vivere in un mondo che è al tramonto? Per dirla diversamente, se le società aperte occidentali continuano ad essere paesi attivi, creativi, vivi e liberi, perché i loro cittadini si lasciano prendere dall’angoscia del futuro e pensano che il vento in poppa ce l’abbiano certe democrazie illiberali o alcuni regimi autocratici? E se la paura del declino è infondata, allora di che cosa le persone hanno paura?

X