La fine della libertà nel mondo antico (1)

Chi considera la Cina contemporanea un unico blocco sbaglia. La Cina di Jiang Zemin non era quella di Hu Jintao e quest’ultima è anni luce diversa da quella di Xi Jinping. Sono l’una diversa dall’altra, ma quello che le lega è una continua perdita del tasso di libertà e una continua chiusura del paese. Si tratta di una cosa non nuova nella storia cinese, in cui i momenti di apertura si contano sulle dita di una mano, ma che ha un precedente prestigioso anche nella storia occidentale e cioè la progressiva affermazione dell’Impero romano che fu l’esatto contrario di cioè che era stata la Repubblica.

spot_img
X