“The Myth of the Machine: Technics and Human Development” di Lewis Mumford

“The Myth of the Machine: Technics and Human Development” è il primo volume di una serie di due libri scritti da Lewis Mumford, storico, sociologo e critico culturale statunitense. Pubblicata nel 1967, l’opera esplora le radici storiche e le implicazioni sociali della tecnologia e delle macchine nella storia umana. Il libro è diviso in dodici capitoli, ognuno dei quali affronta un aspetto specifico del rapporto tra tecnica, società e sviluppo umano. In questo saggio, analizzeremo in dettaglio i principali concetti e argomentazioni presentati da Mumford in ogni capitolo del libro.

Continua a leggere

spot_img