Chi siamo?

“In direzione ostinata e contraria”

Il primato degli individui

Stroncature nasce nel 2018 come reazione contro le derive populiste e l’arroganza della maggioranza, come un rifiuto delle logiche della banalizzazione e della semplificazione imposte dal qualunquismo dell’uno vale uno.

Di qui la necessità di creare un luogo dove rivendicare il primato dell’individuo contro ogni collettivismo; dell’illuminismo contro ogni tribalismo; della società aperta contro la società chiusa e per dare agli abbonati a Stroncature strumenti che rafforzano la loro capacità di manipolare a proprio vantaggio il cambiamento, mantenendo una visione libera e indipendente sul mondo.

Conoscenza e sviluppo

La fonte principale di ogni tipo di progresso e sviluppo e che la sua assenza sia la fonte di involuzione e recessione.

Questo vuol dire che è la mancata diffusione a livello di massa delle conoscenze utili a vivere e prosperare nel mondo nuovo prodotto dalla rivoluzione digitale che è la fonte da cui scaturiscono i vecchi fantasmi del passato: dal populismo, al nazionalismo, dal razzismo al protezionismo.

Perché questa mancata diffusione degli strumenti concettuali a tutti non si sia verificata è difficile a dirsi. Probabilmente si può sostenere che la transizione dal mondo fordista a quello digitale, sotto l’accelerazione prodotta dalle nuove tecnologie e dalla pandemia, sia avvenuta troppo presto ed ha spiazzato masse enormi di individui. Questo ha prodotto una nuova questione sociale la cui essenza è la disuguaglianza delle conoscenze.

Di qui il senso ultimo di Stroncature. Si tratta da una parte di far convergere in un’unico luogo le conoscenze prodotte dalle menti più brillanti e trasferire quanto prima possibile strumenti concettuali per dare potere agli individui e metterli in grado di comprendere e utilizzare a proprio vantaggio la transizione dalla società fordista a quella digitale, potendo liberamente esprimere quell’universo che ciascuno porta dentro di sè.

Dall’altra di contribuire a risolvere quella che appare come la più grande questione sociale della modernità, vale a dire quella prodotta dalla disuguaglianza delle conoscenze. Una questione sociale che, se non risolta, rischia di fagocitare le nostre società aperte.

Stroncature fa essenzialmente tre cose

La prima, offre chiavi per leggere la fase di grande transizione che stiamo vivendo e comprendere come: cambiano le nostre società trainate dal digitale; come si evolve il sistema politico internazionale tra multilateralismo e nazionalismo e ritorno degli stati nazioni; e come muta la globalizzazione economica, tra reshoring e nuovi protezionismi.

La seconda, produce approfondimenti e riflessioni sul futuro della società digitale e sugli assi portanti delle società aperte popperiane: la libertà e il pluralismo, la solidarietà e il welfare, la ricerca scientifica e l’innovazione tecnologica. 

La terza, crea un luogo dove studiosi, professionisti e ricercatori possano liberamente dibattere su questioni non mainstream di tipo scientifico, tecnologico e culturale senza essere profilati o tracciati come accade nelle altre piattaforme social.

Come lo fa?

Stroncature organizza Seminari & Convegni online con il coinvolgimento dei maggiori studiosi italiani e Presentazioni & Recensioni di un numero selezionato di testi di saggistica. Ai propri abbonati inoltre offre i seguenti strumenti concettuali:

Analisi & Ricerche

Si tratta di analisi quotidiane sui temi della politica internazionale, globalizzazione e delle implicazioni sociali delle tecnologie digitali. L’obiettivo di queste analisi è quello di cogliere e mettere in evidenza quegli elementi che sono in grado di produrre o segnalare cambiamenti di lungo periodo.

Global Opinions

Global Opinions è la rassegna della stampa internazionale, riservata agli abbonati di Stroncature. Si tratta diuna selezione delle analisi dei columnist delle maggiori testate giornalistiche internazionali e serve a fornire una chiave di lettura delle principali questioni sul tappeto a livello internazionale.

Punti cardinali

Punti cardinali è la nuova sezione dedicata ai grandi classici e ai testi fondamentali delle varie discipline. Si tratta di sintesi affidate a studiosi e ricercatori, strutturate nel modo che segue: “Storia dell’autore”, “Storia del libro”, “Tesi e testi”, “Citazioni e conclusioni”. Queste schede consentono al lettore di avere un quadro immediato, ma scientificamente rigoroso, dei classici.

Bollettino dei Libri

È una selezione su base settimanale delle opere più interessanti, tra quelle pubblicate da tutte le case editrici italiane. Si tratta di testi di saggistica e sono generalmente escluse ristampe e riedizioni. I titoli sono classificati per argomento e per editore.

L’assunto di fondo è che le società aperte, fondate sullo spirito critico, siano più libere e al tempo stesso più innovative. Il rispetto per le libertà altrui va di pari passo con lo scambio di idee e l’aumento delle conoscenze collettive. Esattamente su questo si basa il “modello Stroncature

X