Trump e l’ordine internazionale

L’idea che Trump stia sfasciando l’ordine liberal-democratico internazionale costruito dopo la seconda guerra mondiale sta diventando un luogo comune. Basta leggere i commenti e le analisi delle più importanti firme della stampa globale per rendersene conto e anche quando fa qualcosa di buono, come nel caso della Corea del Nord, c’è chi è pronto a mettere la mano sul fuoco che l’obiettivo ultimo del presidente americano sia quello del caos e della destabilizzazione.

Trump non gode di buona stampa nemmeno in una Europa che con piglio aristocratico sembra guardare dall’alto in basso il palazzinaro newyorkese. Non ne parliamo in Italia, dove un anti-americanismo di vecchia data si salda con l’antiberlusconismo e si traduce quasi in odio nei confronti di un Trump che viene considerato poco meno di uno squilibrato che attenta alla pace mondiale…