fbpx

Il mondo nuovo e la nostra forza

i sta diffondendo una idea, intorno a quanto accaduto a livello globale negli ultimi mesi, che ha un che di ideologico e che potrebbe non corrispondere ai fatti.

Mi riferisco all’idea che la pandemia dovuta al Covid-19 abbia messo in evidenza le nostre debolezze, fragilità, vulnerabilità come società. L’idea che sottende questa immagine si scorge facilmente ed ha a che fare con la convinzione che il progresso che abbiamo raggiunto sia in realtà effimero, una inutile apparenza, roba di idoli falsi e bugiardi, una vacua illusione di una età “superba e sciocca”, che in un attimo ha dovuto prendere coscienza della propria pochezza e della superficialità delle proprie conquiste di fronte alla potenza della natura. Del resto è abbastanza semplice individuare in quella idea anche le sue matrici culturali che sono poi quelle comuni a molti nemici della modernità e cantori della reazione.

Conviene allora chiedersi se le cose stiano effettivamente così o questa sia una lettura eccessivamente venata di millenarismo, animismo…