Il terremoto di Lisbona e la pandemia

di Nunziante Mastrolia

Nel 1755 Lisbona fu colpita da una catastrofe spaventosa, prima il terremoto, poi l’incendio, poi un maremoto. Una tragedia per il Portogallo, una manna per moralisti, reazionari, cardinali e preti di campagna.

Il messaggio era chiaro per costoro: il terremoto era la giusta punizione che il padre eterno aveva inflitto agli abitanti di Lisbona per i loro peccati. E se oggi era toccato a Lisbona, domani sarebbe potuto accadere a qualsiasi altra città europea…

X