Zhou Enlai e la rivoluzione francese

Maggio 1968, l'eco di una rivoluzione

A Zhou Enlai, allora capo del governo di Pechino, chiesero che cosa pensasse della Rivoluzione francese e lui rispose “è troppo presto per poterne parlare”. L’episodio è noto e la frase è citatissima come esempio della lungimiranza e saggezza della Cina e sulla sua capacità di guardare ai fenomeni, e anche percepire se stessa, sub specie aeternitatis

X