L’Europa come potenza globale

Ci sono concetti che sono come la gramigna. Una volta che iniziano a diffondersi è difficile poi estirparli. Uno di questi è l’idea che l’Europa sia necessaria perché i piccoli stati nazionali in un mondo di giganti (Cina ed India) non hanno futuro. Di qui il dovere di aggregarsi, unirsi, per acquisire massa, volume, peso specifico per vincere la competizione economica. Ebbene questa idea è una stupidaggine e preoccupa sentire le massime cariche dello Stato ripeterla acriticamente.

X