Questione sociale e ordine internazionale

II problemi, dunque, per le liberal-democrazie iniziano a sorgere nel momento in cui non sono più in grado di mantenere le promesse che hanno fatto ai propri cittadini. È allora che le istituzioni vengono percepite come macchine per far vincere sempre i pochi e il gioco democratico appare ai più come intimamente truccato. 

Tutto ciò, come si è detto, avviene per la progressiva atrofia del terzo elemento essenziale dell’equazione, vale a dire lo Stato sociale e cioè la macchina istituzionale che attraverso i diritti sociali deve tradurre le libertà liberali iscritte nelle Carte costituzionali in diritti esigibili da tutti. Quando lo Stato sociale viene meno, allora il liberalismo e la democrazia entrano in conflitto. I diritti diventano privilegi per pochi e menzogne per i più. È allora che le democrazie iniziano a screditare se stesse.

X