Il mago di Oz e Vladimir Putin

L’effetto Mago di Oz è un fenomeno che può avere una duplice accezione e fa riferimento ad una delle scene finali dell’omonimo film. La scena è famosa. In apparenza il mago è una enorme figura che sovrasta tutti i presenti e che parla con voce di tuono, tra fiammate e saette, finché il cagnolino Totò non scopre una tenda dietro la quale si agita un anziano signore, che armeggiando affannosamente con leve, manopole ed effetti sonori produce la finzione del gigantesco e terribile mago.

spot_img
X