Le bollette di Twitter

Le voci di una possibile (ancora non si è capito come stanno le cose) acquisizione di Twitter da parte di Elon Musk per 44 miliardi di dollari (a debito) hanno animato il dibattito globale sulla piattaforma meno popolata e meno ricca di tutte, ma che è forse la più influente. Si tratta di Twitter, ovviamente, La questione che ha suscitato maggiore interesse è il fatto che Musk si professa cultore del free speech in termini assoluti, il che vuol dire che la peggiore fake news ha diritto di esistere e a tutti deve essere garantito il diritto di dire quello che vogliono. Trump prima di tutti.

Continua a leggere

spot_img
X