Brežnev calling

Volendo andare alla sostanza forse si può dire che il dibattito sulla questione dell’Ucraina si svolge secondo uno schema ben preciso, da una parte ci sono coloro che leggono le relazioni internazionali come una lotta tra grandi potenze per la conquista di zone di influenza, territori, aree di sicurezza (stati cuscinetto) e così via; e quanti vi vedono invece un sistema dove ogni stato è portatore di un uguale pacchetto di diritti incomprimibili, quali il diritto all’indipendenza, all’autodeterminazione, alla sacralità dei confini e al divieto di ingerenza negli affari interni.

Continua a leggere

spot_img
X