Il ritorno dello statalismo?